Seleziona una pagina

Dottoressa

Veronica Bernardini

Psicologa dal 2007,  impegnata ad aiutare le persone a cercare e ritrovare una situazione di equilibrio e benessere rispettando e valorizzando le caratteristiche di ciascuno.
Cerco di creare una relazione empatica e non giudicante dove poter raccontare sé stessi e le proprie difficoltà in un clima di accoglienza e rispetto.

DI COSA MI OCCUPO

 

Veronica Bernardini

“La vita non può essere riparata. Può essere solo ricreata”

Carl Gustav Jung

Sostegno psicologico

Percorsi rivolti all’individuo o alla coppia nei momenti di disagio fisico ed emotivo. Interventi mirati ad aiutare ad entrare in contatto con il proprio sentire per gestire il disagio e rinforzare il proprio senso di autodeterminazione e di scelta.

Primo colloquio

Attraverso un primo colloquio si definisce il problema insieme alla persona e si individuano le risorse interne per la ricostruzione di un nuovo equilibrio psicofisico.

Sostegno alla genitorialità

Percorsi di sostegno per comprendere e migliorare la relazione genitori-figli, la gestione dei conflitti e delle problematiche psicoeducative.

Laboratorio di Danzamovimento terapia

Incontri di gruppo per esplorare il processo creativo attraverso il movimento in una dimensione di integrazione psichica, corporea e relazionale.

Veronica Bernardini

“Ogni vita merita un romanzo” (Erving Polster)

La mia passione per le storie di vita delle persone nasce fin da piccolissima e si consolida nell’adolescenza con la volontà di scegliere una professione di ascolto e di cura.
Mi laureo in Psicologia nel 2007 a Firenze con una tesi sperimentale sulla malattia di Alzheimer, frutto di un’esperienza nei laboratori del CNR di Pisa nel reparto di neurofisiologia.
Negli anni seguenti porto avanti il mio interesse per le neuroscienze e per le tecniche che contemplano una visione olistica dell’essere umano dove mente e corpo sono un unicum indissolubile. Grazie alla specializzazione in Danza Movimento terapia conseguita dopo un percorso quadriennale al Centro Studi di arte e Danzamovimento terapia di Lilia Bertelli riesco a portare nel mio lavoro clinico la dimensione creativa come strumento potente verso l’allentamento dei conflitti psichici e della sofferenza psico-fisica.
Il percorso di ricerca verso una cura delle persone che restituisca loro la capacità di scegliere e di essere quello che sono prosegue con la scoperta della psicoterapia della Gestalt, un approccio di cura olistico che dà rilevanza all’esperienza più che alle concettualizzazioni astratte ed il cui fine è far sì che la persona realizzi pienamente quello che è.
Oggi sono specializzanda in psicoterapia della Gestalt all’Istituto Gestalt di Firenze, accolgo le persone presso i miei studi di firenze per accompagnarle nei momenti di crisi e di blocco immaginando e costruendo insieme nuove strade che consentano la ripresa del flusso vitale.
Negli istituti scolastici mi occupo di assistenza per l’autonomia e la comunicazione degli alunni disabili
Come danzamovimento terapeuta scrivo e realizzo progetti di danzaterapia nelle scuole dell’infanzia e laboratori di danzaterapia per adulti normodotati, con disabilità psico-motorie e pazienti psichiatrici.

Danzamovimento Terapia

“L’obiettivo ultimo della danzaterapia è produrre cambiamenti ma dall’interno. Li riconosco negli altri perché li riconosco in me.”
(Maria Fux)

 

“La DMT è una modalità specifica di trattamento di una pluralità di manifestazioni della patologia psichica, somatica e relazionale, ma anche una suggestiva possibilità di positiva ricerca del benessere e di evoluzione personale”
(APID, Associazione Professionale Italiana DanzaMovimentoTerapia)

La danza movimento terapia è nata negli Stati Uniti e si è poi diffusa in Europa e nel resto dei paesi del mondo secondo diversi modelli ed orientamenti teorici ed applicativi.
Gli aspetti comuni a tutti i modelli sono la riscoperta del piacere dato dal movimento e l’idea di un corpo che non è un oggetto ma corpo vivente, attivo, un corpo che danza.
Il corpo è anche il luogo di conflitti e disarmonie come ad esempio avviene nei cosiddetti disturbi psicosomatici dove l’energia psichica repressa viene riversata nel corpo sottoforma di disturbi somatici.
Nei miei laboratori utilizzo sia il metodo Fux che è caratterizzato dall’uso di stimoli creativi e dal lavoro sui contrasti che favoriscono la comunicazione, l’esplorazione e l’integrazione degli aspetti non accettati della propria personalità, sia il metodo in chiave simbolica® di Paola de Vera d’Aragona che analizza la dimensione archetipica dei disturbi. In questo approccio il corpo non è solo un insieme di apparati e visceri ma rappresenta il simbolo di qualcosa che non è visibile. Lo stato di disagio, la malattia sono le metafore della storia personale ed è solo lasciando esprimere il corpo che si dà modo alla persona di raccontare sé stessa.
Al di là delle specifiche proposte di lavoro che variano a seconda delle caratteristiche e delle necessità dell’utenza, sono centrali lo scambio relazionale dei partecipanti e la possibilità di esprimere i propri vissuti interiori attraverso il movimento spontaneo. Alla fine di ogni seduta, attraverso un viaggio corporeo fatto di incontri, vicinanza, distacchi e ritorni si torna a sé stessi trasformati.

Contatti

Tel.

+39 339 705 5287

Email

info@veronicabernardini.it

Indirizzo Studio

Chiasso degli Armati 2, Firenze
(centro storico- Tramvia linea T1 fermata Santa Maria Novella)

Viale Corsica 53, Firenze
(Tramvia linea T2 fermata Bonsignori)

Possibilità di colloqui su Skype

Iscrizione all’albo degli psicologi della Toscana n.5539

Powered by Yoo-No Lab